Soci e Segreteria

E il lago ebbe il suo nume - Alessandro Fioravanti (1917 - 2013)

Con lui scompare uno dei più autorevoli ricercatori nel campo dell'archeologia subacquea. Le motivazioni  del Premio Tridente d’Oro del 1968 di Ustica, dove creò l’unico itinerario archeologico  subacqueo del mondo, e dell’HDS Italia Award che gli fu conferìto nel 1998.

Ricordo, delle tante immersioni fatte insieme, soprattutto una a Ustica. Qui, tra il 1989 e il '90,  insieme a Edoardo Riccardi l'ingegner Alessandro Fioravanti aveva ideato (ma, soprattutto, realizzato) l'Itinerario Archeologico Subacqueo:  un’attrazione formidabile per i turisti - e non solo - frutto anche di una proposta che io ebbi occasione di avanzare al Ministro della Marina Mercantile dell'epoca - Scotti, mi pare – “ visto che mancano i soldi per di più per recuperare dalle profondità marine, lacustri e fluviali tracce importanti del passato rinvenute casualmente o nel corso di campagne di ricerca archeologica, i reperti antichi lasciamoli lì, dove e come li abbiamo trovati,. E, in attesa di una sempre auspicabile collocazione museale, mettiamoli a disposizione per lo meno di subacquei, vale a dire di coloro i quali sono in grado, con un autorespiratore sulle spalle, di visitare il museo sommerso”

Sui fondali rocciosi dell'isola ch'è ‘Capitale dei sub', giacevano e gíacciono, come e più di tanti altri posti in Mediterraneo, innumerevoli tracce d'epoche storiche e mitiche, relitti e reperti. Alessandro Fioravanti volle che anfore e ancore sommerse restassero dov'erano e com'erano, appena ripulite, liberate dai viluppi d'alghe e dalle incrostazioni più tenaci, e spiegate ai visitatori per mezzo di una targhetta di metallo con su erano incise tutte le notizie concernenti ogni singolo ‘pezzo da museo’; proprio come  in un museo, solo che non c’era una vetrina, non c’era un custode a proteggere i reperti, bensì la profondità del mare e le guide autorizzate del Comune di Ustica che avrebbero accompagnato i visitatori – maschera, pinne, bombola d’aria compressa sulla schiena ed erogatore in bocca – lungo l’itinerario segnato da fili d’Arianna  rossi o blu o gialli di questa raccolta subacquea unica al mondo. C’erano, c'erano state, finché lo straordinario parco archeologico aveva funzionato. Poi era sopravvenuta la crisi di Ustica, per ragioni politiche e amministrative (la scomparsa degli enti provinciali per il turismo, ad esempio) e si era lasciato il  mare libero di riprendersi tutto.  E il mare, si sa, fa alla svelta se gli si presenta un'occasione come questa. 

Convocazione Assemblea Ordinaria dei Soci

Si comunica che con decisione del Cd tenutosi sabato 24 marzo 2012, l'Assemblea Soci 2012 è convocata per:
SABATO 14 APRILE 2012 - H 11,00
presso SUB DELPHINUS -  MARINA DI RAVENNA - VIA MARINARA 61/63
 
per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:
- relazione sull'attività svolta nel 2011 e prevista per il 2012 bilancio 2012.
- approvazione bilancio 2011 
- ratifica della nomina dei due nuovi consiglieri (Pazzi Mauro e Cesare Zen) cooptati dal CD durante la riunione del 24 marzo 2012, in
sostituzione di due consiglieri dimissionatisi.
- varie ed eventuali
 
PS: in occasione dell'assemblea, per coloro che volessero approfittarne, informo che è organizzato un "pranzo romagnolo" per i soci Hdsi e amici, presso la sede della Sub Delphinus, che si affaccia sul porto turistico con 2000 barche a Marina di Ravenna 
Menù: cappelletti asciutti - carne ai ferri - piadina - vino - acqua - caffè -  digestivo - ciambella - al prezzo di 20,00 euro
E' ovviamente richiesta la prenotazione a F. Rambelli entro giovedì 12 aprile

tel 335.54.32.810
fax 0544.500.148
mail: ramfaustolo@racine.ra.it 

Antonio dall'altra parte

 

Correva, mi pare, l’anno 1976, io ero cronista al “Giornale d’Italia” e  collaboratore part-time a “Mondo sommerso” che si pubblicava a Roma ma la proprietà e l’amministrazione erano a Milano. “Mondo sommerso” mi corrispondeva un compenso mensile fisso, senza contratto. Andò avanti così  per circa un anno, poi cominciò il trasferimento a Milano. Alla scadenza solita il mio “stipendio” non arrivò. Chiamai ottenni di essere ascoltato da una segretaria che mi rispose: “Non glielo hanno detto? Dato che  lei a Milano non può trasferirsi l’abbiamo depennato dall’elenco de collaboratori, misi giù il  telefono  e andai  all’Associazione Stampa Romana, il sindacato dei giornalisti, per esporre il mio caso. Andò a finire che citai in giudizio l’editore della rivista e mi regalai un’Alfetta con aria condizionata, che all’epoca era un lusso per pochi. Nacque una solida inimicizia col dirigente editoriale che aveva cercato di licenziarmi senza dirmelo: “Finché campo, lei non pubblicherà più una riga su Mondo sommerso” mi disse roteando gli occhi. Poi successe che fu nominato direttore Antonio Soccol. Di lui a Roma non si diceva un  gran bene, anzi si diceva un gran male. Io lo conoscevo appena, lo avevo incontrato in una delle rarissime volte ch’era venuto a Roma. Mi telefonò: “Allora, riprendi subito a collaborare.” “Non sono più interdetto?” “No” “E come hai fatto?” “Semplice.  Ho detto voglio niniccafiero e quando mi hanno detto: ‘impossibile’ io ho replicato ‘e allora cercatevi un altro direttore, perché se il responsabile di un giornale non può scegliersi i collaboratori  è un pupo, una marionetta.”
Durammo poco, meno di due anni. Antonio cominciò presto a” infliggere danni alla subacquea”, come scriverà in un  beffardo curriculum vitæ. Un’intervista al comandante Jacques-Yves Cousteau – a torto o ragione il padre della subacquea moderna – nella quale si sosteneva l’ineluttabile declino della pesca subacquea e la  crescita esponenziale della fotosub costò il posto al direttore di “Mondo sommerso”. Correva l’anno 1980 e Soccol si giocò l’intera liquidazione nella creazione di “Sesto continente”, la più  bella rivista del mare mai pubblicata, come dire “Life” dell’immagine subacquea. Tirò avanti per cinque anni, prima di essere sopraffatto dai costi. Si  arrabattò   per un paio d’anni. Fino a quando, nel 1988, gli fu affidata la direzione di “AQVA”, dove rimase “ per ben undici mesi e ventinove giorni, nonostante l’editore: un reduce della Repubblica di Salò...”

Premio Duilio Marcante 2012 e mostra presso il Museo GALATA

 

In occasione della edizione 2012 del “Premio Duilio Marcante” verrà allestita e aperta al pubblico la consueta mostra di attrezzature, riferimenti storici, immagini esplicative. L’edizione 2012 del Premio Marcante nasce sotto la luce del tema “Inventiva, creatività, e volontariato nel mondo sommerso”, tre riferimenti tematici che polarizzano la luce dell’attenzione su tre fulcri e punti focali della conoscenza del mondo sommerso da parte dell’uomo. Esattamente come era nello spirito di Duilio Marcante e di Luigi Ferraro, i due antesignani della esplorazione, della conoscenza, della competenza nel creare uno stabile e sicuro rapporto tra l’uomo e il mondo sommerso. Inventiva, a rievocazione del costante impegno concettuale e mentale posto dai pionieri nell’escogitare nuove vie di progresso, creatività, a riconoscimento dell’energia e dell’entusiasmo posti nella creazione, spesso partendo dal nulla, di attrezzature che potessero unire requisiti di funzionalità e sicurezza, volontariato, a incitamento attuale e futuro a dedicarsi all’inarrestabile processo evolutivo nel crescente impegno conoscitivo e divulgativo. Il concetto di volontariato, basato sui due pilastri portanti della conoscenza e della divulgazione ha costituito e costituisce la conferma della eredità dei pionieri, raccolta e messa a frutto dalla Lega Nazionale attività Subacquee della UISP che si preoccupa attivamente di propagandare la sicurezza, concettuale e pratica, e di promuovere la diffusione e la divulgazione delle conoscenze e delle competenze mediante  corsi e attività pratiche aperte anche ai bambini, agli anziani e alle persone diversamente abili fisiche e intellettive che possono nell’elemento liquido acquisire e stabilire un nuovo rapporto col mondo circostante. 

La mostra, che sarà aperta dal 1 al 29 febbraio. presso il MuMA Galata Museo del Mare sarà articolata su un argomento storico (Prototipi sperimentali mai mandati in produzione curiosità, spesso dimenticate, utili per la immersione subacquea) ospitata nella Saletta dell’Arte del Museo e, su un

Mostra di Fumetti subacquei ad Adria

Data Evento: 
Lun, 19/12/2011 (Tutto il giorno) - Lun, 26/12/2011 (Tutto il giorno)
La mostra di FUMETTI SUBACQUEI organizzata dal Delta sub Adria, si terrà ad Adria (Rovigo) dal 19 al 26 dicembre 2011 presso la Sala Cordella in Corso V.Emanuele II°.
Saranno esposti fumetti subacquei di tutti i tipi e generi della collezione di Faustolo Rambelli Presidente HDS Italia.
L'inaugurazione della mostra avverrà martedì 20 dicembre 2011 alle ore 18 alla presenza di Faustolo Rambelli e di Loris Cantarelli di Fumo di China, autori del volume Fumetti Subacquei che sarà a disposizione degli interessati in sala.
Per maggiori informazioni: info@deltasubadria

Lettera ai Soci e Nuovo Consiglio Direttivo HDS Italia

Data Evento: 
Sab, 19/11/2011 (Tutto il giorno)


Cari Amici

Circa un mese fa avevo preso contatto via mail con i componenti il CD di cui, quale consigliere, faceva parte  Fabrizio Paolini  eletto dall'Assemblea in dicembre 2010, per concordare la data di una riunione del CD.

L' HDS Italia su Canale 5

Data Evento: 
Dom, 06/11/2011 - 18:45

Cari soci, il 6 Novembre 2011, uno di noi, Daniele Capezzali, ha partecipato alla trasmissione "Avanti Un Altro!", condotta da Paolo Bonolis e Luca Laurenti.

La puntata può essere vista sul sito MEDIASET, semplicemente con un click sopra l'immagine sottostante. Buona Visione !!

Istruttore Palombaro HDS Capezzali da Paolo Bonolis

Nuovi contenuti nel sito

Data Evento: 
Dom, 06/11/2011 (Tutto il giorno)
  • Aggiornata la sezione Soci e Sostenitori HDS ITALIA.
  • Inserito un nuovo documento nella sezione "Collezioni Private" inerente una BIBLIOGRAFIA SULLA CACCIA SUBACQUEA.
  • Alleghiamo inoltre alla presente pagina la Brochure del Museo Inglese di Storia della Subacquea dell'HDS.

Convocazione Assemblea Sociale HDS Italia

Data Evento: 
Sab, 02/04/2011 - 11:00 - 13:15

Il Presidente HDSI Faustolo Rambelli, sentito il Consiglio Direttivo, convoca l'assemblea sociale il giorno 2 di Aprile 2011 presso il:

Centro Iperbarico Bologna assemblea HDSI
CENTRO IPERBARICO - VIA S. DONATO, 63 - QUARTO INFERIORE –
GRANAROLO – BO. (tel. 051.60.61.240 – 335.54.32.810)

Ulteriori dettagli inerenti la comunicazione sono specificati nel documento PDF allegato alla pagina.

Immagini casuali dalle Gallerie fotografiche...

1933 - Porto di Plimouth Guida e Assistente di superficie dal fondo della piscinaEsercizio del pendoloMostri Marini n. 21956- Il palombaro Falorni Marino in un cantiere di Tenerife (Canarie)Foto della guida
Condividi contenuti