Link

50° anniversario dell'immersione di Hannes Keller


Abbiamo ricevuto un'importante e accurata ricerca dall'amico Julio Pernas Garcìa (Socio fondatore di HDS Espagna) relativa al 50° anniversario della tragica immersione in campana in cui Hannes Keller e Peter Small superarono i 300 metri di profondità con conseguenze fatali per il secondo, che perse la vita durante la fase di risalita.

 

Clicca qui per vedere la ricerca.

Bibliografia di apnea e caccia subacquea

Inserito un nuovo link tematico curato dal Socio "Willy the Kid" contenente una bibliografia tematica quasi completa (a partire dal 1959) su apnea e caccia subacquea.

http://www.apneateam.info/ArchivioAH/BibliotecalibrisulMare/APNEAILIBRI/tabid/614/Default.aspx

60° anniversario dell'invenzione delle pinne Rondine e della Maschera Pinocchio

La maschera "Pinocchio” e le pinne “Rondine” sono in commercio da sessant'anni. Pubblichiamo, opportunamente aggiornato, un brano del libro “Dominare gli istinti” di G. N. Cafiero (IRECO 2004) che racconta la straordinaria “vita civile” di Luigi Ferraro, eroe della seconda guerra mondiale e pioniere della subacquea da borghese.

Quando il mitico Luigi Ferraro rievocava le sue imprese di incursore subacqueo durante la seconda guerra mondiale si aveva l'impressione che una parte cospicua dell’eroismo richiestogli per compiere le sue azioni avesse dovuto riservarla alla sopportazione delle pinne di cui la Regia Marina lo aveva dotato.

Leonardo Fusco

Sabato 16 giugno 2012, quando mancavano soltanto cinque giorni al suo compleanno nel solstizio di primavera (era nato il 21 di giugno del 1930) il nostro Socio Leonardo Fusco è morto, ucciso da un cancro che l’aveva aggredito con inaudita violenza soltanto pochi mesi fa.
“Leo”, lo chiamavano gli amici; “il Capitano” lo chiamavano i medici e i collaboratori del grande centro di medicina iperbarica di Salerno al quale si era dedicato non appena aveva smesso di cercar corallo nelle profondità della Sardegna.
Leonardo Fusco era stato il primo italiano a praticare la raccolta del corallo con un ARA sulle spalle; il primo a installare a bordo della sua barca d’appoggio una camera iperbarica portatile che gli consentiva di completare all’asciutto la lunga decompressione; quindi si era affidato alle miscele, in ultimo all’esplorazione dei fondali con un minisommergibile. 

Creato il gruppo Facebook "The Historical Diving Society Italia"

E' stato creato da pochi giorni il gruppo Facebook  "The Historical Diving Society Italia" che ad oggi conta già più di 300 iscritti. Tale gruppo vuole essere il "punto d'incontro di tutti gli appassionati dell'attività subacquea che abbiano a cuore il nostro retaggio culturale, la nostra storia, le nostre tradizioni affinchè tutto questo non sia dimenticato, ma recuperato, divulgato e conservato".

Invitiamo pertanto tutti i Soci iscritti a Facebook che già non fanno parte del gruppo a seguire il link sottostante per raggiungerci anche sul social network.

http://www.facebook.com/groups/354221231299130/

Scomparso lo storico Achille Rastelli

E' scomparso nella notte fra il 14 e il 15 maggio nella sua casa di Milano, lo storico Achille Rastelli. Era nato a Besanza Brianza (MI) il 14 febbraio 1944; laureato in giurisprudenza. Viveva a Milano e per anni ha collaborato con Rivista Marittima, per la quale ha scritto numerosi articoli, e con l'Ufficio Storico della Marina con studi sul Bollettino d' Archivio. Fra i molti libri scritti, quello da lui curato sul Comandante Angelo Belloni, inventore e sperimentatore di apparecchiature subacquee "Cinquant'anni di mare - memorie 1900 - 1950". Era Presidente dell'Associazione Italiana Documentazione Marittima e Navale.

Morto il Comandante Albert Falco

Il Capitano Albert Falco è morto il 21 Aprile all'età di 84 anni a Marsiglia, in Francia, città dove era nato il 17 Ottobre 1927.
Pioniere delle immersioni subacquee, per quarant’anni fu il compagno fedele del celebre oceanografo francese Jacques Cousteau, insieme al quale aveva anche realizzato il film Il mondo del Silenzio che fu premiato con la Palma d’Oro a Cannes nel 1956.
Falco si imbarcò sulla Calypso come subacqueo volontario nel 1952 e pochi anni dopo divenne capo della squadra di sommozzatori, capo missione e infine capitano. Si era ritirato dal suo lavoro nel 1990 dopo 37 anni di lavoro a bordo, ma aveva continuato a lavorare incessantemente per la protezione dell’ambiente marino.

Nuovo sito www.historicdiving.com

Ci è stato da poco segnalato un nuovo sito web ricco di raccolte di cartoline, stampe, fotografie e video storico-subacquei: www.historicdiving.com

Mostra e convegno sui Naufragi a Cesenatico con immagini dell'archivio di Giancarlo Costa (socio HDSI)

Si terrà il 6 marzo 2012 presso il Museo della Marineria di Cesenatico il convegno e la mostra sui Naufragi nella storia.

A cento anni dall’affondamento del Titanic, il Museo della Marineria di Cesenatico in collaborazione con Gesturist Cesenatico S.p.A. propone una serie di tre incontri e una mostra dedicata ai naufragi: un tema non solo di storia marittima, ma anche metafora della fine, del mutamento, e della speranza di una nuova salvezza.

Cento anni fa, il 15 aprile 1912, il transatlantico Titanic affondava trascinando con sé nelle gelide acque dell’Atlantico Settentrionale 1523 persone. Un naufragio che divenne il simbolo della fine delle illusioni di un secolo – l’Ottocento – che aveva riposto troppa fiducia nelle “magnifiche sorti” della tecnologia, e che segnò in modo sinistro l’avvio di un nuovo secolo che avrebbe visto ben altre catastrofi.

Il Museo della Marineria di Cesenatico aveva già programmato alcuni mesi fa, nell'occasione di questa ricorrenza, una serie di incontri sui naufragi, intesi sia nei loro aspetti di storia marittima, sia per le molteplici valenze simboliche di questo tema, ampiamente rappresentato nell’arte e nella letteratura; poi, il 13 gennaio scorso, l’impatto della Costa Concordia sugli scogli dell’Isola del Giglio, con le sue vittime e gli altri danni che ne sono seguiti, ha riportato questo tema ad una tragica attualità, dimostrando – cento anni dopo il Titanic – i limiti e i rischi che sono propri dell’andar per mare.

Henri Germain Delauze - La scomparsa di uno dei pionieri della subacquea

Fondatore e presidente della COMEX di Marsiglia, nato nel 1929 nel Sud della Francia, Delauze era già ingegnere a vent'anni quando si arruolò ed inziò ad immergersi come palombaro per la Marina da guerra francese.
Al termine del suo servizio, forte dell'esperienza che aveva maturato, iniziò ad operare per numerose aziende subacquee. Collaborò per anni con il comandante Jacques Yves Cousteau, ma la sua fortuna iniziò, con la costruzione del tunnel sottomarino dell'Havana. 
Nel 1961 fondò la Compagnie Maritime d’Expertise in Marseille COMEX, che in breve tempo divenne famosa in tutto il mondo, con diversi record di profondità per immersioni lavorative. Dalauze, fu impegnato anche in missioni segrete per gli Stati Uniti d'America.
La COMEX costruì anche mini sommergibili e batiscafi, e sperimentò tutte le miscele respiratorie che oggi vengono normalmente usate per le immersioni professionali in saturazione. 
Con la morte di Henry Germain Delauze si chiude definitivamente il capitolo dei grandi pionieri della subacquea; è una intera epoca che scompare per sempre.
Nei link seguenti è possibile vedere un breve filmato e un riepilogo della sua vita e delle imprese da lui compiute.
http://www.facebook.com/video/video.php?v=10150612158119356
http://rolexblog.blogspot.com/2009/12/rolex-coolness-henri-delauze-founder.html 

Immagini casuali dalle Gallerie fotografiche...

Mostri Marini n. 5Oneglia - 1946 - Recupero petroliera francese per società So.Ri.MaTopolinoUscita dall'acquaMostri Marini n. 3Mostri Marini n. 2
Condividi contenuti