La cernia scultura di Piero Motta in esposizione al MAS

 

Questa opera realizzata con vecchi utensili e rottami ferrosi riciclati, donata dall’artista a HDS Italia, nasce dal progetto “Riciclittici in Mare” proposto da Piero Motta a HDS Italia che, insieme all’Associazione Paguro, l’aveva subito valutato ed accettata.

 

 

Sabato 27 maggio 2017 la scultura è stata depositata in immersione nell’area del relitto della piattaforma Paguro con lo scopo di trasmettere il messaggio che l’acqua è fonte di vita. La cernia scultura è stata fotografata da numerosi subacquei che settimanalmente si sono immersi in quest’area, e che con le loro fotografie lasceranno testimonianza dell’evolversi dei colori e dell’azione degli organismi biologici e dei processi chimici di ossidazione e corrosione, trovando successivamente la sua collocazione ideale al MAS dove potrà continuare a vivere all’interno del nostro bel museo subacqueo in un percorso ludico-divulgativo creato ad hoc.

 

 

 

 

Motta Piero. classe 1968, artisticamente autodidatta opera dai primi anni '90. I suoi rottami assemblati armoniosiamente, dalle forme espressive e stimolanti sono stati selezionati ed esposti in diverse mostre a livello nazionale ed internazionale.

Immagini casuali dalle Gallerie fotografiche...

Donato SodiniIl palombaro Falorni Augusto all'interno della petroliera "Generale Gasue" semiaffondata fuori dal porto di OnegliaTopolinoPasso del giganteMostri Marini n. 9Foto della superficie