HDS ITALIA: Promuove la conoscenza della storia dell'immersione

Pubblicato il regolamento del Concorso Videosub "Un film per un Museo" Trofeo Victor De Sanctis 2012

E' stato pubblicato già da qualche giorno il regolamento e la scheda di iscrizione al Concorso Videosub "Un film per un Museo" Trofeo Victor De Sanctis 2012.
La scadenza per la presentazione delle opere è il 20 giugno e la partecipazione è grutuita.

La manifestazione conclusiva si svolgerà a Marina di Ravenna il 23 giugno 2012. 

Le premiazioni del "Concorso Videosub " avranno luogo il 23 GIUGNO durante la serata di gala dei “Divers for Africa - DIVE DAYS 2012” organizzata a Marina di Ravenna presso la sede del Circolo Velico Ravennate.

Nella stessa serata, avranno luogo anche le premiazioni del vincitore del concorso fotografico: "TROFEO ANDREA GHISOTTI" 

 

Scuole in visita al Museo Nazionale delle Attività Subacquee

Anche l'edizione 2012 della manifestazione “PortolaScuola” torna al Museo Nazionale delle Attività Subacquee di  Marina di Ravenna.
Questa iniziativa, già alla seconda edizione, è una vera e propria festa della Scuola e del Mare e venerdì 25 maggio coinvolgerà oltre 600 alunni degli Istituti Primari di I° e e II° Grado in laboratori e visite ai grandi luoghi della marineria di Ravenna e Marina.

Pubblicata Tesi di Laurea sul recupero del Polluce

Nella pagina Pubblicazioni/Presentazioni è stata pubblicata una tesi di laurea dal titolo "Il relitto del Polluce - Un tentativo di ricerca archeologica in acque profonde " di Laura Sudiro di cui è possibile consultare il testo integrale. Il lavoro è relativo al piroscafo Polluce oggetto di una operazione di recupero di parte del carico, avvenuta ad opera di HDS Italia nel 2006, di cui è possibile consultare un resoconto alla pagina Polluce

Scomparso lo storico Achille Rastelli

E' scomparso nella notte fra il 14 e il 15 maggio nella sua casa di Milano, lo storico Achille Rastelli. Era nato a Besanza Brianza (MI) il 14 febbraio 1944; laureato in giurisprudenza. Viveva a Milano e per anni ha collaborato con Rivista Marittima, per la quale ha scritto numerosi articoli, e con l'Ufficio Storico della Marina con studi sul Bollettino d' Archivio. Fra i molti libri scritti, quello da lui curato sul Comandante Angelo Belloni, inventore e sperimentatore di apparecchiature subacquee "Cinquant'anni di mare - memorie 1900 - 1950". Era Presidente dell'Associazione Italiana Documentazione Marittima e Navale.

Pubblicata tesi di laurea sulla evoluzione della subacquea

Nella pagina Pubblicazioni/Presentazioni è stata pubblicata una tesi di laurea dal titolo "Cenni storici sulla evoluzione della subacquea" di Michela Strada di cui è possibile consultare il testo integrale.

Folco Quilici ha donato la sua biblioteca di libri sul mare ad HDSI per la biblioteca museale

Il Museo Nazionale delle Attività Subacquee di Marina di Ravenna ha una sua biblioteca dedicata al mondo della subacquea nei suoi vari aspetti:  tecnica, biologia, fotografia e cinematografia, storia, malacologia, militaria, ecc..

Fino a qualche anno fa non era molto fornita, ma poi con le consistenti donazioni del socio Elio Galeazzi e di Fabrizio de Sanctis - che ha donato i libri del padre Victor - la biblioteca ha preso una discreta consistenza circa 1.500 volumi.

Poi un’altra bella notizia. Pochi mesi fa Folco Quilici comunica a Federico de Strobel che desiderava far dono dei libri del settore mare della sua biblioteca ad HDSI. 

Dopo gli opportuni accordi il mese scorso, a Ficulle in Umbria, ci è stata consegnata la prima parte del “fondo Folco Quilici”. La seconda parte ci sarà consegnata entro le prossime settimane a Roma.

A seguito di quest’ultima donazione sono stati presi gli opportuni contatti con la direzione del Sistema bibliotecario della Provincia di Ravenna per inserire anche la biblioteca museale Hdsi nel Sistema bibliotecario nazionale (SBN).

Ciò comporterà un notevole lavoro di inventariazione e catalogazione dei volumi ma indubbiamente ne varrà la pena, perchè si metterà a disposizione della comunità titoli che altrimenti sarebbero di difficile reperimento per ricercatori e studiosi.

C’è da dire comunque che la biblioteca è già stata consultata da cinque laureandi per le loro tesi, tesi che sono già in parte leggibili nel sito www.hdsitalia.org alla pagina “pubblicazioni/presentazioni”

Morto il Comandante Albert Falco

Il Capitano Albert Falco è morto il 21 Aprile all'età di 84 anni a Marsiglia, in Francia, città dove era nato il 17 Ottobre 1927.
Pioniere delle immersioni subacquee, per quarant’anni fu il compagno fedele del celebre oceanografo francese Jacques Cousteau, insieme al quale aveva anche realizzato il film Il mondo del Silenzio che fu premiato con la Palma d’Oro a Cannes nel 1956.
Falco si imbarcò sulla Calypso come subacqueo volontario nel 1952 e pochi anni dopo divenne capo della squadra di sommozzatori, capo missione e infine capitano. Si era ritirato dal suo lavoro nel 1990 dopo 37 anni di lavoro a bordo, ma aveva continuato a lavorare incessantemente per la protezione dell’ambiente marino.

Pubblicato l'Atlante della flora e della fauna marina dell'Adriatico nord occidentale

Un inno alla vita marina dedicato al nostro mare. Un’opera necessaria in quanto poco si è pubblicato e tantomeno divulgato sulle questioni inerenti la sua biodiversità. Il nuovo Atlante esce in edizione aggiornata e arricchita rispetto alla precedente del 2008, oggi già esaurita. Si tratta di un volume di 640 pagine ove vengono rappresentate e descritte 455 specie (200 nella precedente edizione). Uno strumento in grado di accompagnare il lettore in un viaggio alla scoperta di molte specie animali e vegetali che vivono in quella fascia terra-mare compresa tra le lagune, le dune sabbiose e la zona di mare che dalla battigia si spinge verso il largo in acque profonde. Quindi altre specie in altri habitat, organismi che per le loro esigenze e caratteristiche tendono a occupare e a essere più comuni in acque profonde e lontane dalla costa; oppure, al contrario, animali e piante che popolano le lagune, siti con profondità che spesso si riducono a pochi decimetri. Vengono anche trattati aspetti specifici, fenomenologie poco conosciute: le bizzarrie del clima e le loro ripercussioni sugli organismi marini, le migrazioni indotte dai mutamenti climatici, gli effetti sulla fauna marina dei fenomeni di eutrofizzazione, i contatti con animali fastidiosi, alcuni spaccati sugli uccelli marini, sulle lagune, sui delfini, sugli usi del mare e altro ancora. Quindi una qualificata guida alla conoscenza dell’ecosistema marino-costiero e di quegli organismi che possiamo incontrare nello stesso ambiente che frequentiamo in veste di bagnanti, di subacquei e pescatori sportivi.

Autore: Attilio Rinaldi
Casa editrice: Editrice La Mandragora
Pagine: 640
Anno: edizione 2012
Formato: 165 × 240 mm
Copertina: Brossura cucita
Prezzo di copertina: € 35,00
ISBN:  978-88-7586-339-5
Collana: Subacquea 

HDS Notizie

  Inseriti sulla pagina HDS Notizie i file PDF delle riviste 43, 44, 45, 46, 47, 48, 49, 50.

Pubblicazioni / presentazioni

Questa sezione è stata creata per contenere pubblicazioni inerenti le tematiche connesse all'attivita culturale di HDS Italia. Tutti coloro che volessero far inserire le proprie opere  in questa pagina possono contattare HDS Italia < info@hdsitalia.org > che ne valuterà la pertinenza. 

Pubblicato DVD sulla Nave Punica di Marsala di Marcello Guarnaccia

E' stato recentemente pubblicato un interessante DVD curato dal socio Marcello Guarnaccia e commentato dal Professor Sebastiano Tusa riguardante la Nave punica di Marsala.

Dal link http://it.wikipedia.org/wiki/Nave_punica_di_Marsala 

"Il relitto della nave punica di Marsala custodito nel Museo Archeologico Baglio Anselmi di Marsala è un esemplare unico al mondo.
È stato rinvenuto a pochi metri sotto il livello del mare nel tratto prospiciente l'attuale Punta Scario, nei pressi del canale artificiale punico (“fretum intraboream”) che oggi è andato perduto. Il rinvenimento della nave è avvenuto tra gli anni 1971 e 1974 nel corso di un recupero diretto dall'archeologa Honor Frost... Leggi tutto "

Convocazione Assemblea Ordinaria dei Soci

Si comunica che con decisione del Cd tenutosi sabato 24 marzo 2012, l'Assemblea Soci 2012 è convocata per:
SABATO 14 APRILE 2012 - H 11,00
presso SUB DELPHINUS -  MARINA DI RAVENNA - VIA MARINARA 61/63
 
per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:
- relazione sull'attività svolta nel 2011 e prevista per il 2012 bilancio 2012.
- approvazione bilancio 2011 
- ratifica della nomina dei due nuovi consiglieri (Pazzi Mauro e Cesare Zen) cooptati dal CD durante la riunione del 24 marzo 2012, in
sostituzione di due consiglieri dimissionatisi.
- varie ed eventuali
 
PS: in occasione dell'assemblea, per coloro che volessero approfittarne, informo che è organizzato un "pranzo romagnolo" per i soci Hdsi e amici, presso la sede della Sub Delphinus, che si affaccia sul porto turistico con 2000 barche a Marina di Ravenna 
Menù: cappelletti asciutti - carne ai ferri - piadina - vino - acqua - caffè -  digestivo - ciambella - al prezzo di 20,00 euro
E' ovviamente richiesta la prenotazione a F. Rambelli entro giovedì 12 aprile

tel 335.54.32.810
fax 0544.500.148
mail: ramfaustolo@racine.ra.it 

Donazione per il Museo Nazionale delle Attività Subacquea

Sono stati donati dal sig. Giuseppe Armaforte di Palermo le seguenti attrezzature:

- Erogatore monostadio Mistral
- Erogatore bistadio Aquilon
- Profondimetro Cressi

"Manuale di Diritto Pratico per la Guida Subacquea" di A. Cimino e M. Feltrin

Questo manuale è dedicato alla Guida Subacquea ed esamina il suo ruolo, i suoi compiti, le sue responsabilità, i suoi rischi, la normativa applicabile a tale professione e i rapporti contrattuali che la interessano. 

Non esistono ancora leggi nazionali specifiche che considerano tale attività e che la regolamentano, ma solo norme locali (Leggi Regionali e provvedimenti delle Capitanerie di Porto) le quali riguardano soprattutto le formalità e le modalità richieste, ponendo condizioni e presupposti per poter esercitare l’attività di Guida nelle acque sottoposte alla competenza dell’Ente, e imponendo obblighi, vincoli e divieti.
Il manuale può essere utilizzato come semplice consultazione o come completamento didattico. 
L’esposizione e il linguaggio sono stati mantenuti in termini di comprensibilità anche per chi non ha dimestichezza con i concetti legali.

Autori: Aldo Cimino e Martina Feltrin
Casa editrice: Editrice La Mandragora
Pagine: 112
Anno: di edizione 2012
Formato: 150 × 210 mm
Copertina: Brossura cucita
Prezzo di copertina: € 16,00
ISBN: 978-88-7586-337-1
Collana: Il diritto sott'acqua 

"Sub - Parole e tecnica" di Luigi Fabbri

 

SUB - PAROLE & TECNICA è un libro probabilmente unico nel suo genere, molto diverso nella completezza e nell'estensione degli argomenti toccati da un semplice glossario o dizionarietto subacqueo. Oltre alle 1.000 e passa voci principali con le definizioni dei termini e delle sigle in cui può imbattersi un sub frequentando il suo ambiente o consultando i testi che ne parlano, contiene infatti le leggi fisiche di interesse subacqueo, le formule principali e quelle di più immediata utilità, il profilo degli inventori e degli scienziati al cui contributo si devono l’avvento ed il progresso delle attività legate all'immersione. 

Poi vi si trovano i più diffusi termini marinareschi e relativi alla vita del mare, la pronuncia delle parole dubbie, gli enti e le organizzazioni didattiche operanti in Italia.
A molte voci segue l'elenco delle parole correlate, ad esempio sotto Àncora si leggono le definizioni di calúmo, ceppo, cicala, fuso o asta, greppia, lìtica, marra.
Altrettanto avviene per Apnea con riportate tutte le sue specialità, per Erogatore con i suoi tipi, per Rebreather, ecc. 

I tanti richiami evidenziano infine quanto è collegato a ciò che si sta leggendo, così da Asàmetro si è indirizzati per approfondimenti a ugello e rebreather, da Ingegno a barche coralline, da Periodo a emisaturazione.

Sub - Parole e Tecnica si propone come un libro di sicura utilità sia per i principianti che per gli espertissimi, un vademecum al quale ricorrere per incrementare le proprie conoscenze, per togliersi un dubbio o quando ci si è scordati qualcosa. 

Il tutto racchiuso in 250 pagine di carta patinata, con 50 fotografie in bianco e nero di attrezzature antiche o moderne e 25 mini-immagini di organismi marini, tutte dell'autore. Scritto da Luigi Fabbri, edito da Magenes, è in formato 17 x 24 centimetri e costa 19 euro.

HDS Notizie

Inseriti i PDF delle riviste HDS Notizie n. 3, 4, 5, 6.

Antonio dall'altra parte

 

Correva, mi pare, l’anno 1976, io ero cronista al “Giornale d’Italia” e  collaboratore part-time a “Mondo sommerso” che si pubblicava a Roma ma la proprietà e l’amministrazione erano a Milano. “Mondo sommerso” mi corrispondeva un compenso mensile fisso, senza contratto. Andò avanti così  per circa un anno, poi cominciò il trasferimento a Milano. Alla scadenza solita il mio “stipendio” non arrivò. Chiamai ottenni di essere ascoltato da una segretaria che mi rispose: “Non glielo hanno detto? Dato che  lei a Milano non può trasferirsi l’abbiamo depennato dall’elenco de collaboratori, misi giù il  telefono  e andai  all’Associazione Stampa Romana, il sindacato dei giornalisti, per esporre il mio caso. Andò a finire che citai in giudizio l’editore della rivista e mi regalai un’Alfetta con aria condizionata, che all’epoca era un lusso per pochi. Nacque una solida inimicizia col dirigente editoriale che aveva cercato di licenziarmi senza dirmelo: “Finché campo, lei non pubblicherà più una riga su Mondo sommerso” mi disse roteando gli occhi. Poi successe che fu nominato direttore Antonio Soccol. Di lui a Roma non si diceva un  gran bene, anzi si diceva un gran male. Io lo conoscevo appena, lo avevo incontrato in una delle rarissime volte ch’era venuto a Roma. Mi telefonò: “Allora, riprendi subito a collaborare.” “Non sono più interdetto?” “No” “E come hai fatto?” “Semplice.  Ho detto voglio niniccafiero e quando mi hanno detto: ‘impossibile’ io ho replicato ‘e allora cercatevi un altro direttore, perché se il responsabile di un giornale non può scegliersi i collaboratori  è un pupo, una marionetta.”
Durammo poco, meno di due anni. Antonio cominciò presto a” infliggere danni alla subacquea”, come scriverà in un  beffardo curriculum vitæ. Un’intervista al comandante Jacques-Yves Cousteau – a torto o ragione il padre della subacquea moderna – nella quale si sosteneva l’ineluttabile declino della pesca subacquea e la  crescita esponenziale della fotosub costò il posto al direttore di “Mondo sommerso”. Correva l’anno 1980 e Soccol si giocò l’intera liquidazione nella creazione di “Sesto continente”, la più  bella rivista del mare mai pubblicata, come dire “Life” dell’immagine subacquea. Tirò avanti per cinque anni, prima di essere sopraffatto dai costi. Si  arrabattò   per un paio d’anni. Fino a quando, nel 1988, gli fu affidata la direzione di “AQVA”, dove rimase “ per ben undici mesi e ventinove giorni, nonostante l’editore: un reduce della Repubblica di Salò...”

Resoconto EUDISHOW 2012

19 Febbraio 2012, ore 18.30. La 20° edizione dell’Eudishow chiude trionfalmente i battenti dietro l’ultimo visitatore.

La sfida che attendeva l’organizzazione della fiera della subacquea non era certo da sottovalutare: la piazza di Milano è un banco di prova impegnativo per qualunque genere di esposizione e l’abbinamento con la BIT, la Borsa Internazionale del Turismo, pensato e voluto da Assosub e da Fiera Milano, si è dimostrata una combinazione vincente e sono i numeri a dimostrarlo. 

I visitatori hanno fatto registrare il nuovo record di affluenza per questa fiera con 32.000 presenze, premiando gli oltre 200 espositori (anche questo un record) che hanno voluto confermare anche per il 2012 la loro fiducia all’Eudishow.

Come per le passate edizioni, HDS Italia è stata presente a questa edizione dell’Eudishow grazie all’appoggio di Assosub e SEI che, credendo nelle potenzialità culturali della nostra associazione, hanno consentito l’allestimento di una mostra tematica in uno spazio di notevoli dimensioni affiancato al consueto stand con il bookshop. La fiducia è stata ripagata dal notevole apprezzamento giunto dai tanti visitatori dell’Eudishow che si sono soffermati tra le attrezzature esposte.

La mostra, intitolata “La conquista delle profondità”, ha proposto attraverso l’esposizione di cinque rari scafandri completamente allestiti su altrettanti manichini, un percorso storico (dal 1920 al 1960) partendo dai primi apparati “rebreather” collegati a scafandri da palombaro per uso di ossigeno o miscele nitrox fino a quelli per le miscele elio-ossigeno per alta profondità. L’apparecchiatura in assoluto più ammirata è stato uno scafandro americano MKV Helium del 1944 che, collocato all’interno di un originale basket da immersione, si imponeva al centro dello spazio espositivo.

Donazione di Enzo Maiorca e Marcello Guarnaccia

I soci Enzo Enzo Maiorca e Marcello Guarnaccia hanno donato alla Cineteca dell' HDS Italia un film restaurato di Victor Aldo De Sanctis relativo al primo record di Enzo Maiorca del 1960, quando raggiunse in apnea la quota di -45 metri.

Titolo della Pellicola: "Record mondiale di Enzo Maiorca"
Passo: 16 mm.
Lunghezza: 120 metri
Durata: 13 min.
Muto con didascalie 

Aggiornata pagina HDS NOTIZIE

E' ripreso l'aggiornamento della pagina HDS Notizie. In particolare sono stati inseriti i numeri: 0, 1 e 2. Nei prossimi giorni verranno inseriti i numeri mancanti.

Immagini casuali dalle Gallerie fotografiche...

TopolinoAlfieri FrancescoPalombaro in assetto neutroDonato SodiniCapezzali in autoscattoMostri Marini n. 12
Condividi contenuti