Museo

Il lavoro subacqueo

 

Vogliamo ripropporre le immagini di questa particolare mostra promossa da HDS Italia e aperta nel Ferragosto 2014 persso i locali della "Private Baning" della Cassa di Risparmio, gia negozio Bubani in Piazza del Popolo a Ravenna.

La mostra curata dal consigliere Vincenzo Cardella con materiale proveniente dal Museo Nazionale delle Attività Subacquee di Marina di Ravenna risquotè un notevole interesse e partecipazione.

 

 

 

Ci sono ancore e ancore, scopriamo a cosa servono, come sono fatte e come recuperarle dal fondo del mare


Ultimo laboratorio del 2017 al MAS. Venite a trovarci e potrete immergervi in una etusiasmante esperienza, dove poter vedere, ascoltare e toccare oggetti unici intrisi di storia, come questo ceppo in piombo di ancora romana affidato da poco a HDS Italia e al MAS dalla Soprintendenza Archeologica, Belle arti e Paesaggio di Firenze.

 

foto Tralenuvole

Il ceppo fu acquistato da Piero Solaini (noto fotografo subacqueo del Gruppo Ricerche Scientifiche e Tecniche Subacquee di Firenze) da una fonderia di Roma, ove la stavano fondendo, e poi affidata a Paolo Notarbartolo di Sciara che attorno al 1975 la segnalò all'allora Soprintendente di Firenze dott. Paolo Nicosia.

Presepe subacqueo al MAS

Quattordici presepi realizzati dalla Scuola Media "Enrico Mattei" di Marina di Ravenna, altri tre provenienti dal Liceo Artistico "P.L. Nervi" di Ravenna. «Un piccolo sasso nello stagno», dice Paolo Caccia, titolare e curatore della libreria La Tarantola di Marina di Ravenna. Il librario, insieme al professor Edoardo Borghesi, ha lanciato la prima edizione di un progetto rivolto agli studenti che si sviluppa su due linee parallele.

 

 

Gli studenti della Scuola Media, sotto la guida dei Prof.ri Edoardo Borghesi e Irene Pasini, hanno realizzato i lavori che verranno esposti per tutte la durata del periodo natalizio nei negozi di Marinara.

Tutti a bordo del "Il Museo Navigante"

Cinquantotto musei del mare e della marineria, tra cui il MAS, insieme in un comune progetto di valorizzazione del patrimonio culturale marittimo italiano.
Il progetto, salperà il 9 gennaio 2018 da Cesenatico a bordo della goletta Oloferne per approdare in vari porti italiani, fino a raggiungere Setè in Francia in occasione della manifestazione Escale à Setè in rappresentanza dei musei italiani.
Il giorno della partenza, il MAS sarà a bordo della goletta Oloferne per presentare la propria attività e quella di HDS Italia.

 


foto Paolo Maccione

 

 

Una camera iperbarica Galeazzi proveniente dal MAS per l'addestramento dei Vigili del Fuoco

Lunedì 23 ottobre si è concluso presso il Centro Iperbarico di Ravenna la formazione sulla medicina iperbarica dei partecipanti al XXVII Corso Basico Allievi Sommozzatori Vigili del Fuoco e del XIV Corso Istruttori Sommozzatori Vigili del Fuoco.

Alle spalle dei partecipanti, la capera iperbarica multiposto donata a HDS Italia per il MAS dall'Universita di Chieti. Il prof. Piergiorgio Data che fu titolare della cattedra di Medicina Subacquea ed Iperbarica, utlizzò questa camera iperbarica per le prime sperimentazioni iperbariche e ipobariche.

Una finestra sul MAS

Da diversi mesi il nostro bel museo delle attività subacquee rimane illuminato dal tramonto all'alba.

Avvicinatevi alle vetrine e scoprirete quanto il MAS ha da offrirvi anche di notte.

Oltre a scrutare nella prima sala dedicata al Cristo degli Abissi, potrete informarvi su mostre, convegni e serate incontro con la storia della subacquea, passate, presenti e future, scoprire appuntamenti e programmi culturali dal mondo subacqueo e magari potrete interessarvi a qualche buon libro. 

Scaricate le informazioni dai codici QR che trovate sulle due vetrine e godetevi il mondo sottomarino. Dal codice QR di HDS Italia, potrete scaricarae gratuitamente in formato pdf la nostra rivista culturale HDS Notizie.

PortoLaScuola 2017 al MAS

Una visita guidata speciale alla scoperta dell'esposizione museale.


Anche quest'anno il MAS ha partecipato a  Portolascuola, iniziativa organizzata dal Circolo Velico Ravennate che nel 2017 è giunta alla settima edizione.

L'evento rappresenta un'occasione unica per riscoprire antiche tradizioni ed eccellenze contemporanee, permettendo alle nuove generazioni di essere consapevoli del grande valore dell'area del porto per tutta la collettività.

Una moneta che vale un tesoro al MAS

Una Sterlina d'oro proveniente dal tesoro dell'Egypt, donata a HDS Italia dal Socio Onorario Elio Galeazzi.

La moneta esposta al MAS è corredata da certificato firmato dal Presidente della Società Ricuperi Marittimi, Giovanni Quaglia.

La Sterlina fu recuperata dagli uomini della nave Artiglio il 22 giugno 1932 a 130 metri di profondità La moneta con il suo cofanetto e certificato fu omaggiata dal Presidente della Società Ricuperi Marittimi Giovanni Quaglia ai collaboratori che presero parte a questo incredibile recupero terminato nel 1935.

Plymouth. L'arivo dell'Artiglio con il primo carico dell'oro recuperato dal carico dall'Egypt:

Donazioni per il MAS

Prossimamente, terminata la fase di restauro, la piazza antistante il MAS si andrà ad arricchire di questi due reperti.

Campana per immersioni in saturazioneCamera iperbarica 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A sinistra la campana per immersioni in saturazione donata ad HDSI per il MAS dalla Marine Consulting di Mezzano (RA).

A destra la camera iperbarica donata ad HDSI per il MAS dall'Università di Chieti. Il prof. Piergiorgio Data, che fu titolare della cattedra di Medicina Subacquea ed Iperbarica, utilizzava questa camera per le prime sperimentazioni iperbariche e ipobariche.

Immagini casuali dalle Gallerie fotografiche...

Mostri Marini n. 7Regia Scuola dei Palombari del Varignano - anni '30Oneglia - 1946 - Recupero petroliera francese per società So.Ri.MaMostri Marini n. 21933 - Porto di Plimouth 1956- Il palombaro Falorni Marino in un cantiere di Tenerife (Canarie)
Condividi contenuti