PANERAI - Il tempo degli Eroi

Subacquea e storia hanno molto in comune e anche l'Eudi, dopo 23 anni, ne avrebbe di cose da raccontare e di personaggi da ricordare. Ecco perché, anche per la nuova edizione del 2015, la grande fiera della subacquea ha l'onore di ospitare l'Historical Diving Society Italia che, con il patrocinio di Eudi Show e Assosub, proporrà una mostra tematica all'interno del suo stand dal titolo: "Panerai, il tempo degli eroi" di cui è curatore Fabio Vitale insieme agli amici Gianfranco Vitali e Cesare Zen.

Grazie alla disponibilità di uno dei maggiori collezionisti internazionali di attrezzature subacquee, i visitatori dell'Eudi avranno un'occasione unica per vedere oggetti oramai introvabili e scoprire o riscoprire, secondo i casi, una ditta storica come le Officine Panerai che oggi molti conoscono unicamente come produttrice di orologi di altissimo livello.

Fondata nel 1860 a Firenze da Giovanni Panerai, la ditta si specializzò sin dall'inizio in lavorazioni meccaniche di alta precisione e di orologeria. Negli anni Venti del Novecento nacque la Guido Panerai & Figlio di cui faceva parte Giuseppe Panerai (il figlio) che inventò il Radiomir, un procedimento per rendere autoluminosi quadranti di strumenti, congegni di mira e reticoli per cannocchiali. L'invenzione attirò l'attenzione della Regia Marina dando l'avvio ad una collaborazione che, in campo subacqueo, ha davvero fatto la Storia (e la S maiuscola è davvero meritata). Nacquero così straordinari orologi subacquei destinati ad essere utilizzati dagli equipaggi dei mezzi d'assalto della Xa Flottiglia MAS, e che furono al polso di uomini indimenticabili come Luigi Ferraro.

Oltre agli orologi la Panerai progetta e fornisce altri oggetti da polso quali bussole e profondimetri continuando poi nel dopoguerra a collaborare con la rinata Marina Militare Italiana fornendo ai reparti speciali apparecchiature e orologi sempre più perfetti, bussole, profondimetri, torce.

Nello stand dell'HDS Italia, durante i giorni dell'Eudi Show, sarà dunque possibile percorrere la storia di questa grande azienda che ha legato il suo nome a uno dei periodi più affascinanti della storia subacquea del nostro Paese e che ha segnato la nascita del nostro sport. Nelle vetrine dello stand si potranno ammirare rarissimi pezzi del periodo bellico e post bellico, orologi, profondimetri, bussole, torce, timer e molto altro, intervallati da attrezzature (alcuni rari pezzi appartenuti alla Decima Flottiglia MAS) e documenti che faranno da contorno arricchendo una mostra che si annuncia unica e che sarebbe un peccato perdere.

Immagini casuali dalle Gallerie fotografiche...

Alfieri Francesco1956- Il palombaro Falorni Marino in un cantiere di Tenerife (Canarie)Esercizio del pendoloMostri Marini n. 4Recupero del palombaroMostri Marini n. 11